Troppo giovani per la pensione, troppo vecchi per lavorare


Volantino SOU 2017

07.03.2017 10:00

S.O.U. - Sindacato per l'Occupazione degli Ultraquarantenni

Organizzazione Sindacale Nazionale costituita con atto notarile in Erba (CO) - Settembre 2002

C.F. 95022080188 - Cod. Attività 942000 – Attività dei Sindacati di Lavoratori Dipendenti

 

*******************************

 

SOU - acronimo di Sindacato per l'Occupazione degli Ultraquarantenni - nasce a Milano nel 2002 su richiesta di un centinaio di disoccupati-forzati ultra40enni che attraverso un importante quotidiano nazionale milanese,lamentavano la mancanza di un proprio Portavoce al fine di far giungere alla Politica Istituzionale Pubblica le proprie proteste e proposte di reinserimento al lavoro.

CHI SONO I DISOCCUPATI ULTRAQUARANTENNI

Quei cittadini che dopo diversi decenni di duro e professionale lavoro in importanti Aziende Italiane con sedi anche all’Estero, si sono trovati d'improvviso espulsi dal loro posto di lavoro a causa di:

  • cessioni d'azienda;

  • calo nelle produttività;

  • mutamenti dei profili professionali -a seguito dei progressi tecnologici;

  • carenze economico fiscali ed etica degli Imprenditori;

  • inoperatività da parte di chi, per mandato politico-istituzionale-sindacale, dovevano creare per tempo una Nuova Politica del Lavoro, delle Professioni e di difesa del Lavoratore;

  • cambiamento della domanda del lavoro: sono sempre più richieste o di bassa manodopera o di altissima qualificazione;

  • ma soprattutto tra queste cause c’è quella maldestra Politica Aziendale d’oltreoceano (USA, Giappone, Nord-Corea) del “VECCHI FUORI, GIOVANI DENTRO”; politica subito sposata dal nostro Mercato del Lavoro, per la maggiore senza ideali, etica e senso della Nazione.

FORZA DISOCCUPAZIONALE DEGLI ULTRAQUARANTENNI IN ITALIA

Non esistono dati certi e molti sono ideologici, ma possiamo dire che al 2013-mettendo assieme i dati dei Centri per l’Impiego- sono circa 1 milione 600 mila gli ultra40enni a spasso; in maggioranza donne di cui una percentuale costituita dalle “cosiddette inoccupate”, cioè da coloro che avendo cresciuti i figli vogliono e/o hanno necessità d’inserirsi nel mondo del lavoro per la prima volta in quanto il lavoro da loro dedicato alla famiglia non e` stato e non sarà mai riconosciuto e tutelato dallo Stato; uno Stato che nemmeno vuole comprendere che una Nazione è costituita da un popolo e con la mancanza di un popolo cessa anche la Nazione. Ecco anche alcune cifre locali relative ai disoccupati ultra40enni: Genova e provincia, oltre 23mila;Roma, circa 60mila ; Milano e Interland, circa 30mila.

IMPEDIMENTI PER IL RI- INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO DEGLI ULTRAQUARANTENNI.

- età anagrafica (varia dai 35 ai 58 anni, cosiddetti “troppo anziani per lavorare, “troppo giovani per la pensione“;

- alti costi di riqualificazione lavorativa;

- persistente non volontà politica-istituzionale e sindacale atta a risolvere il dramma, sorto per negligenza nello studio preventivo riguardo i mutamenti professionali a seguito del rinnovo delle tecnologie e delle esigenze sociali in ambito dei consumi e servizi (richiesta-offerta), preferendo la politica del “vivere alla giornata” dal 1948;

- stagnante crisi politica economica dell’Europa, similare a quella del ‘29 in Usa. Insomma il cosiddetto “colpo di grazia”.

PROPOSITI DEL SINDACATO SOU PER IL 2015

- Analizzare la situazione dei disoccupati in età matura, siano essi dipendenti che autonomi, le cui possibilità di ricollocarsi nel ciclo produttivo sono praticamente inesistenti, quindi costretti a dover attendere per anni, privi di reddito, la maturazione del loro diritto alla pensione;

- Operare in difesa del diritto-dovere al lavoro dei disoccupati ultraquarantenni, contattando le Istituzioni preposte alla Politica Occupazionale;

- Progettare ri-qualificazioni professionali, sulla base di attività lavorative richieste dall’attuale Mercato,sia in ambito del lavoro subordinato che autonomo; con avvio di corsi professionali mirati alla ri-occupazione

 

 

 

CONTATTI  SOU:

 

- Coordinamento nazionale: cell. 389/1258805  sindacatosou@tiscali.it

 

- Referente nazionale per Assistenza SOU: cell. 377/6963659  os.sou@libero.it

 

 

 

ORGANIGRAMMA PUNTI SOU (Unità Locale di Recapito Sindacale - ULRS -):

 

ULRS - 1: Ippoliti dott. Nicola Mario - Alba Adriatica TE - cell. 335/7090886 nicoippo5@yahoo.it

 

ULRS - 2: Ippoliti dott. Nicola Mario - Trasacco AQ - cell. 335/7090886 nicoippo5@yahoo.it

 

ULRS - 4: Bagsik Lelanie - Milano MI - cell. 338/6248609 ass.onescentroservizi@gmail.com

 

ULRS - 6: Fracchiolla Cosimo - Regione Liguria - cell. 389/4735107 sindacato.sou@libero.it

 

ULRS -7: Ruinato Rosario - Meda MB - cell. 338/9095648 rosario.sou@libero.it

 

 

RECAPITI ON-LINE:

 

sindacato-sou.webnode.it

 

E-mail: os.sou@libero.it

 

 

RECAPITO POSTA CERTIFICATA (PEC):

 

sou@pec.it

 

 

 

 

DISOCCUPATO,

ISCRIVITI AL SOU, AVRAI VISIBILITA’ E RICEVERAI ASSISTENZA

 

AIUTACI A COSTITUIRE PUNTI SOU IN OGNI CITTA’.

CHIEDICI DI GESTIRE NELLA TUA CITTA’ UN PUNTO SOU

 

 

SOU, IL TUO SINDACATO DAL 2002

 

 

 

 

 

—————

Indietro