Troppo giovani per la pensione, troppo vecchi per lavorare


STATUTO PUBBLICO SOU

 

Allegato lett. "A" al n.25852 di raccolta (Notaio Andrea Fabi-Erba, CO)

 

STATUTO del "SINDACATO PER L'OCCUPAZIONE DEGLI ULTRAQUARANTENNI"

Costituito ai sensi degli articoli 39 della Costituzione e 36 e ss. del vigente Codice civile

 

- Articolo 1 - DENOMINAZIONE

La denominazione dell'associazione sindacale, operante senza fini di lucro, apartitica, aconfessionale, democratica, strutturata a livello nazionale, che si occupa della tutela delle persone ultraquarantenni di entrambi i sessi, disoccupate ed emarginate dall'attuale mercato del lavoro per motivi d'eta' o per qualsiasi altra ragione a loro non imputabile, e':

"SINDACATO PER l'OCCUPAZIONE DEGLI ULTRAQUARANTENNI", in abbreviato "SOU".

 

- Articolo 2 - LOGO

Il Logo del "Sindacato per l'Occupazione degli Ultraquarantenni" - "SOU" - e' quello risultante allegato al presente statuto sotto la lettera "A".

 

- Articolo 3 - OGGETTO

E' scopo primario della presente associazione sindacale nazionale, denominata "SINDACATO per l'OCCUPAZIONE degli ULTRAQUARANTENNI", d'ora in poi chiamata brevemente "SOU", immodificabile anche su consenso unanime degli associati, di raccogliere ed organizzare il grido, le proteste, le proposte di tutti i lavoratori subordinati disoccupati forzati, ultraquarantenni, d'entrambi i sessi, aventi il diritto-dovere al lavoro ai sensi della costituzione o della legge italiana o di altra normativa della Comunita' Europea.

In particolare, il "SOU" si propone di incentivare le assunzioni di lavoratori subordinati che abbiano eta' anagrafica superiore ad anni 35, in quanto l'attuale sistema lavorativo e' indirizzato verso figure lavorative che abbiano un'eta' inferiore ai 35 anni.

Le suddette istanze pervenute al "SOU" (o raccolte dallo stesso), attraverso diverse forme e modi, saranno sottoposte agli organi competenti nelle sedi piu' opportune al fine di risolvere tali problematiche. A tal fine il "SOU" si impegna a partecipare a tutti gli incontri in cui le Autorita' Governative, le altre Associazioni Sindacali, le Confederazioni sindacali dei datori di lavoro e ogni altra istituzione preposta o che si interessi di politica occupazionale nel settore del lavoro subordinato debbano discutere e decidere delle politiche dell'occupazione e del lavoro. Saranno esaminiate e sostenute tutte le proposte da chiunque presentate per il raggiungimento dello scopo sociale.

Il "SOU", nel perseguire i propri scopi, deve cercare di indirizzarsi anche verso i nuovi mestieri sorti a seguito di cambiamento delle tecnologie e della nuova economia; altresi' deve essere in grado di negoziare con le istituzioni a qualsiasi livello, rispettose del dettame costituzionale, a prescinderne dalla loro ideologia partitica e credo religioso.

Inoltre, per il raggiungimento dello scopo sociale il "SOU" potra':

a) organizzare convegni e incontri con i politici, professionisti, esperti del mondo del lavoro;

b) reperire presso terzi aiuti per il proprio programma sociale (politica occupazionale ultraquarantenni), pur mantenendo neutralita' in campo ideologico politico e religioso;

c) promuovere contatti ed aprire Punti SOU anche in altre localita' della Comunita' Europea;

d) far ricorso ai media per pubblicizzare gli scopi sociali al fine di far sentire la propria voce e stendere un piano di sensibilizzazione;

e) difendere, in termini di politica sindacale, i diritti propri e dei propri associati;

f) aderire a tutte le organizzazioni italiane e della Comunita' Europea che sostengono il Diritto al Lavoro, di cui tutti i cittadini ne sono beneficiari, senza discriminazione di sesso, eta', razza, religione, ideologia politica e censo.

 

- Articolo 4 - SCOPI SECONDARI DEL "SOU"

Scopi secondari del "SOU" sono:

a) svolgere una politica sindacale atta alla riconciliazione e alla instaurazione di un rapporto di rispetto-fiducia tra le classi lavoratrici e le autorita' governative, imprenditoriali e di tutte le Organizzazioni sindacali, rappresentanti sia i lavoratori subordinati che i datori di lavoro;

b) occuparsi di violazioni in generale inerenti il lavoro a danno di tutti i lavoratori occupati in qualita' di dipendenti, non iscritti ad alcun sindacato o patronato per la tutela dei loro diritti, procedendo con segnalazioni alle autorita' preposte o/e fornendo agli stessi adeguata assistenza informativa;

c) svolgere sul territorio una campagna pubblicitaria per il recupero delle attivita' lavorative manuali e di pubblica e/o sociale utilita', sensibilizzando i cittadini, destinati sia al lavoro subordinato che a quello autonomo, allo svolgimento anche di queste attivita' di cosiddetto lavoro non intellettuale;

d) sensibilizzare i c.d. "figli d'arte", nonche' le associazioni delle rispettive categorie, affinche' i figli collaborino e proseguano l'attivita' dei genitori, affinche', in primo luogo, non occupino inutilmente posti di lavoro da dipendente, che sono da destinare con priorita' a chi non ha altre possibilita' di sbocco lavorativo; in secondo luogo, per non creare, nell'ambito sociale, la scomparsa di attivita' professionali socialmente ed economicamente utili al Paese; altresi', proponendo alle Istituzioni competenti una legislazione che permetta ai giovani in eta' scolare obbligatoria la possibilita' di frequentare l'ambiente lavorativo autonomo e di impresa familiare o non.

 

- Articolo 5 - DURATA DELL' ASSOCIAZIONE SINDACALE

La durata associativa del "SOU" e' a tempo indeterminato, e comunque finche' sussistano le problematiche inerenti agli scopi perseguiti.

 

- Articolo 6 - COSTITUZIONE DELLA SEDE DI COORDINAMENTO NAZIONALE

La Sede di Coordinamento Nazionale (S.C.N.) e' posta in Valverde (PV), localita' Mombelli n. 51, presso l'Associato Mario Guerrasio.

 

- Articolo 7 - COSTITUZIONE, GESTIONE STRUTTURE SECONDARIE:

-UNITA' LOCALE di RECAPITO SINDACALE - U.L.R.S.-

Il "SOU, per una capillare assistenza ed operativita' sindacale sul territorio nazionale, prevede ed istituisce in ogni localita' di comune e frazione di comune, provincia e regione, le Unita' Locali di Recapito Sindacale, di seguito chiamate brevemente U.L.R.S., poste in immobili non suoi, ma di associati, quali:

a) abitazioni;

b) laboratori in genere;

c) studi professionali;

d) imprese;

e) negozi;

f) officine.

Le U.L.R.S. sono autorizzate dal Coordinatore Nazionale e ratificate dal Direttivo alla sua prima riunione. Quelle costituite all'atto della costituzione del "SOU" sono autorizzate e ratificate dai Fondatori.

Le U.L.R.S. figurano su apposito organigramma.

L'organigramma e' redatto, aggiornato e tenuto dal Coordinatore Nazionale, in collaborazione con il Referente Nazionale competente. E' ratificato dal Direttivo alla sua prima riunione.

Le unita' immobiliari, con la funzione di recapito domiciliare, messe a disposizione dagli associati al "SOU" per la costituzione dell'U.L.R.S., operano verso gli associati e i terzi esclusivamente in qualita' di domiciliazione, quale struttura decentrata del "SOU" per recapiti telefonico, postale, ricezione adesioni e postazione pubblicitaria.

Il "SOU" e tutti gli associati, non possono vantare sulle predette unita' immobiliari alcun diritto di qualsiasi genere, ivi compreso l'accesso per riunioni, essendo le stesse di esclusiva proprieta' e possesso continuativo degli associati o dei terzi che hanno offerto liberamente, senza fini di lucro (compenso, affitto, ecc..) e/o di rimborso spese o di danni di qualsiasi genere, l'immobile, al solo fine domiciliatorio per la costituzione dell'U.L.R.S. Costoro potranno recedere in qualsiasi momento, avvisando la Sede di Coordinamento Nazionale.

 

-Articolo 8 - GESTIONE U.L.R.S. E CARICA DI REFERENTE LOCALE

L' U.L.R.S. e' gestita dal Referente Locale, d'ora in poi chiamato piu' brevemente R.L., nominato e destituito dal Coordinatore Nazionale, con ratifica da parte del Direttivo alla prima riunione. Alla stesura dell'atto di fondazione del "SOU", sono i fondatori a nominare il Referente Locale, in apposito organigramma, poi aggiornato e tenuto dal Coordinatore Nazionale con la collaborazione del Referente Nazionale competente.

L'Organigramma aggiornato va ratificato dal Direttivo alla sua prima riunione.

Puo' essere nominato con la carica di R.L. esclusivamente l'associato Aderente (ultraquarantenne) o Sostenitore (ultradiciottenne, ma di eta' non superiore agli 85 anni), d'entrambi i sessi, di provata capacita' organizzativa, propagandistica e in possesso di altri requisiti previsti per le rispettive qualita' associative.

La Nomina vincola automaticamente il R.L. all'espletamento della carica-funzione esclusivamente a beneficio e per gli scopi del "SOU"; altresi', lo rende a priori responsabile dei propri comportamenti negativi e di natura illecita, senza alcuna possibilita' di rivalsa verso il "SOU" e suoi associati sia in via diretta, indiretta o in compartecipazione. Tali irregolarita' saranno altresi' sanzionate dal "SOU" con l'espulsione immediata dall'Associazione, con conseguente decadenza dalla carica. Le disposizioni di cui al presente comma, si applicano anche al Coordinatore Nazionale, al Vice Coordinatore Nazionale e ai Referenti Nazionali.

Il R.L. puo' operare in piu' localita' del territorio nazionale risultanti prive di altro referente locale e sempre costituendo in loco un recapito di domiciliazione presso un'ubicazione prevista all'art.7 del presente Statuto.

Qualora il R.L. intenda operare in localita' che risultino gia' Punti SOU con U.L.R.S. e R.L., egli puo' costituire con quest'ultimi una forma di collaborazione di duplice gestione, da stendersi per iscritto e da depositare anticipatamente al Coordinatore Nazionale.

Eventuali conflitti tra piu' Referenti Locali inerenti la duplice gestione di U.L.R.S. sono risolte dal Coordinatore Nazionale, che valuta sia il programma strategico politico sindacale del R.L. che intende operare in altra localita', che lo stato operativo dell'U.L.R.S. esistente.

Sono considerati "atti a beneficio" del "SOU" il costante perseguimento degli scopi previsti nello Statuto Associativo e l'azione di proselitismo con conseguente nuove iscrizioni al "SOU" e ramificato piano pubblicitario.

L'U.L.R.S. ha piena autonomia per l'esercizio della politica sindacale locale, e ne risponde del proprio operato politico sindacale esclusivamente alla Sede di Coordinamento Nazionale, dalla quale dipende e riceve disposizioni relative alla politica sindacale nazionale che tutti hanno l'obbligo in primis di osservare ed applicare uniformemente a semplice richiesta della Sede di Coordinamento Nazionale del "SOU".

In caso di politica e pubblicita' sindacale esterna dannosa, controversie insanabili o dannose con gli associati o con terzi, l'azione risolutiva e' di competenza della Sede Nazionale di Coordinamento, che nei casi gravi procede con destituzione scritta, immediatamente operativa, della figura del Referente Locale oggetto di controversia/e, da ratificarsi alla prima riunione del Direttivo.

Il R.L. ha l'obbligo d'inoltrare periodicamente alla Sede di Coordinamento Nazionale:

a) nuove domande associative al "SOU";

b) informative relative alla politica pubblicitaria locale che intende operare a beneficio del "SOU";

c) copia dei programmi-progetti politici-sindacali che intende portare avanti localmente a beneficio del "SOU";

d) informativa relativa a progetti, accordi e alleanze locali che intende stringere con altri associati, con o senza funzioni, o con terzi, al di fuori dalla propria giurisdizione.

Egli ha inoltre l'obbligo di premettere sempre in testata d'ogni atto pubblicitario e di comunicazione esterna i dati amministrativi e fiscali della Sede di Coordinamento Nazionale, nonche' il nominativo del Coordinatore Nazionale.

Le localita' del territorio nazionale sprovviste strutturalmente di U.L.R.S. o di controllo da parte di esse sono direttamente gestite dalla Sede di Coordinamento Nazionale a mezzo del Coordinatore Nazionale o del Vice Coordinatore Nazionale o del Referente Nazionale Addetto.

 

- Articolo 9 - ASSOCIATI

Sono associati al "SOU":

a) l'Aderente;

b) il Sostenitore

Nessuno puo' accedere a cariche o a qualsiasi altra funzione operativa nel "SOU" se in primis non riveste la qualita' di associato (Aderente - Sostenitore).

 

- Articolo 10 - CARICHE E FIGURE DELL'ASSOCIATO

Il "SOU", per portare avanti gli scopi statuiti nell'atto Costitutivo e nel presente Statuto, opera nelle proprie strutture e all'esterno di esse, con degli associati che hanno, oltre la qualita' di Aderente o Sostenitore, anche una carica locale, nazionale o di figura, quali:

a) Presidente Onorario, in qualita' di Sostenitore (carica a vita);

b) Vice Presidente Onorario, in qualita' di Sostenitore (carica a vita);

c) Coordinatore Nazionale, in qualita' di Aderente o Sostenitore (carica per nomina da parte dei Fondatori nel primo quadriennio; per nomina da parte dell'Assemblea successivamente);

d) Vice Coordinatore Nazionale, in qualita' di Aderente o Sostenitore (carica per nomina da parte dei Fondatori nel primo quadriennio; per nomina da parte dell'Assemblea successivamente);

e) Referente Nazionale, in qualita' di Aderente o Sostenitore (carica per nomina da parte dei Fondatori nel primo quadriennio; per nomina da parte dell'Assemblea successivamente);

f) Revisore Contabile, in qualita' di Aderente o Sostenitore (carica per nomina da parte dell'Assemblea);

g) Referente Locale, addetto alla gestione dell'U.L.R.S., in qualita' di Aderente o Sostenitore (carica per nomina da parte dei Fondatori al momento della costituzione, da parte del Coordinatore successivamente);

h) Propagandista, in qualita' di Aderente o Sostenitore (figura- funzione).

Tutte le cariche, ad eccezione di quella di Presidente Onorario e di Vice Presidente Onorario, che sono a vita, durano per un quadriennio e sono rinnovabili.

Nessuno, con deroga per quanto previsto nell'Atto costitutivo e nello statuto Associativo, puo' ricoprire piu' cariche o svolgere contemporaneamente piu' funzioni nel "SOU".

La qualita' associativa primaria nel "SOU" e' rappresentante dall'Associato Aderente.

La qualita' associativa secondaria o ausiliaria nel "SOU" e' rappresentata dall'Associato Sostenitore, il quale opera in aiuto all'associato Aderente e lo sostituisce operativamente quando questi all'interno del "SOU" e' inattivo per sua volonta' o a causa di altre ragioni.

 

- Articolo 11 - ADERENTE

Possono associarsi al "SOU" con la qualita' di Aderente esclusivamente coloro che abbiamo contemporaneamente tutti i requisiti di cui al presente comma, ivi compreso i fondatori:

a) cittadine/i appartenenti alla Comunita' Europea e/o con il diritto-dovere al lavoro nello Stato italiano;

b) eta' compresa fra i 40 anni e l'eta' prefissata dalla legge italiana o dalla normativa Europea per il pensionamento;

c) abilitati al lavoro ma disoccupati forzati a causa della propria eta' anagrafica o per altre ragioni non imputabili al lavoratore e che abbiano il vivo desiderio di reinserirsi, in qualita' di lavoratori subordinati o autonomi, nel mondo del lavoro per riacquistare la dignita' umana che ad ogni uomo libero compete;

d) casalinghe/i, altri tipi di inoccupati, aventi il desiderio di inserirsi nel mercato del lavoro.

L'iscrizione, che consiste nella compilazione e sottoscrizione su apposito modulo (Mod. 1) di quanto previsto al quarto comma del presente articolo, puo' essere fatta presso:

a) i Fondatori (al momento della costituzione del "SOU");

b) la Sede di Coordinamento Nazionale (S.C.N.);

c) le Unita' Locali di Recapito Sindacale (U.L.R.S.);

d) i Referenti Nazionali (R.N.);

e) i Referenti Locali competenti per territorio.

L'iscrizione e' convalidata dal Coordinatore Nazionale con presa d'atto del Direttivo. L'Aderente che nel frattempo risolva la propria situazione lavorativa, sia in qualita' di lavoratore subordinato che autonomo, decade dalla qualita' di associato Aderente al "SOU", salvo propria esplicita richiesta di adesione al "SOU" in qualita' di associato Sostenitore.

Al momento dell'adesione l'associato Aderente deve compilare e sottoscrivere l'apposito modulo di adesione, l'attestazione anagrafica e l'autorizzazione al trattamento dei propri dati personali da parte del "SOU", cosi' come previsto dalla legge n. 675 / 1996 e successive integrazioni di legge e circolari emesse dal Garante alla Privacy in materia di iscritti al sindacato, pena la non ammissione. L'atto e' formalita' indispensabile e non derogabile al fine di associarsi al "SOU". In nessun caso il "SOU" puo' trattare dati ritenuti dalla legge n. 675/1996 e successive modifiche e integrazioni dati sensibili.

Perde la qualita' di ADERENTE al "SOU", e con essa eventuali cariche e figure rivestite, chi:

a) ritiri l'autorizzazione al trattamento dei propri dati personali rilasciata al "SOU";

b) assuma manifestamente una condotta contraria al raggiungimento degli scopi del "SOU";

c) svolga, all'interno o all'esterno dell'associazione, usando il "SOU" per la propria propaganda ideologica partitica, religiosa o altra propaganda contraria agli interessi e sviluppi del "SOU";

d) mantenga all'interno del "SOU" una condotta antidemocratica, incivile, violenta, disobbediente e delittuosa in senso generale;

e) svolga un'attivita' regolare di lavoratore autonomo d'impresa.

L'Aderente che incorrera' nei casi di cui sopra viene allontanato dal "SOU" da parte del Coordinatore Nazionale o di chi ne fa le veci, con ratifica successiva da parte del Direttivo, che la rendera' definitiva. L'Aderente rimosso, ha diritto di ricorrere all'Assemblea degli associati alla sua prima riunione con punto di discussione e di deliberazione nell'ordine del giorno. Nell'intervallo ha pieno valore la misura cautelare adottata dal Coordinatore Nazionale. In caso di erronea accusa o altri ingiustificati motivi, l'Aderente rimosso deve essere pubblicamente riabilitato, reiscritto e, se titolare di carica al momento della decadenza, deve essere riammesso alle funzioni operative.

All'Aderente che risultasse in qualunque modo con trascorsi o pendenze penali, salvo reati contro l'istituto sindacale in generale o grave attivita' antisindacale, non puo' essere negata l'associazione al "SOU", egli, pero', non potra' rivestire cariche locali, nazionali o qualsiasi altra funzione operativa nel "SOU".

La qualita' di Aderente e' compatibile con qualsiasi altra carica o funzione, privata, pubblica, istituzionale, che comunque non dovra' mai essere pubblicizzata o messa in risalto nel "SOU", pena la decadenza da associato qualora da cio' ne derivasse scandalo o stati di comune risentimento o di non approvazione fra piu' associati e terzi.

L'Aderente non e' obbligato a svolgere nel "SOU" nessuna collaborazione o funzione operativa, essendo egli principalmente un beneficiario della politica sindacale; e ha diritto di beneficiare direttamente o indirettamente di quanto previsto negli scopi del "SOU".

L' elenco degli iscritti al "SOU" da fornire alle autorita' e a terzi che si occupano di politica del lavoro e' esclusivamente quello formato da associati aderenti e costituito, ai sensi della L.675/96 e successive modifiche ed integrazioni, di dati anagrafici e professionali.

 

- Articolo 12 - ASSOCIATO SOSTENITORE

Possono essere associati del "SOU" in qualita' di SOSTENITORI, per diritto o attraverso domanda:

a) tutti coloro non obbligati ai requisiti previsti per l'associato Aderente, purche' siano cittadini della Comunita' Europea e di eta' compresa fra i 18 e gli 85 anni.

L'associato Sostenitore puo' associarsi presso la Sede di Coordinamento Nazionale o l'U.L.R.S. competente per territorio. La nomina e' convalidata dal Coordinatore Nazionale, con presa d'atto del Direttivo. Per i Sostenitori figuranti nell'atto di Costituzione non occorre convalida da parte del Coordinatore Nazionale e presa d'atto da parte del Direttivo, essendo stati designati dai Fondatori del "SOU".

Il Sostenitore ha l'obbligo di essere operativo, svolgendo la funzione di Propagandista.

Ne sono esentati:

a) i Fondatori, se associati:

b) chi riveste cariche;

c) altri espressamente esentati dall'Atto costitutivo e dallo statuto Associativo.

Le funzione di propagandista non si configurano come carica.

Fatta salva la propria rinuncia, il Sostenitore perde tale qualita', e quindi decade da associato, quando incorra in quanto previsto al quinto comma (con esclusione della lettera e) dell' art.11 del presente Statuto.

La figura dell'associato Sostenitore, inoltre, e' sottoposta alla disciplina di cui ai commi 4, 6, 7, art. 11 del presente statuto.

 

- Articolo 13 - NATURA DELL'ADESIONE, RILASCIO DEI DATI PERSONALI

L'Adesione al "SOU" significa per l'associato appartenere a tempo determinato a un'associazione sindacale autonoma che si occupa esclusivamente di politica del lavoro perseguendo gli scopi previsti dal proprio Statuto Associativo.

I dati personali rilasciati dall'associato al "SOU" non sono per loro natura dati sensibili, in quanto costituiti esclusivamente da dati anagrafici riguardanti strettamente nome e cognome, eta', titolo professionale e residenza. L'utilizzo e la divulgazione di questi da parte del "SOU" ha l'esclusivo scopo di portare a conoscenza delle istituzioni italiane ed europee e di altri organismi privati che si occupano di politica occupazionale alcune problematiche inerenti lo stato di disoccupazione che investe determinati cittadini, quali gli ultraquarantenni.

 

- Articolo 14 - REGISTRO GENERALE DEGLI ASSOCIATI COSTITUITO PER USO PROPRIO E PER EVENTUALI VISURE DA PARTE DELLE AUTORITA' AMMINISTRATIVE E DI P.S.

Gli associati al "SOU", Aderenti e Sostenitori, sono iscritti su apposito " Registro Associati", approntato secondo le normative o la consuetudine.

Il registro, comunque, deve contenere in ogni pagina e in appositi appositi spazi delimitati:

a) la vidimazione dell'Ufficio del Registro (ove obbligatorio o conveniente), la numerazione progressiva e la firma del responsabile legale del "SOU";

b) la data di iscrizione di ogni associato (abbreviata dalla sigla I);

c) la qualita' dell'associato: Aderente -A- o Sostenitore -S-;

c) la data di cancellazione dell'associato (abbreviata dalla sigla C);

d) il numero progressivo degli iscritti, con cognome e nome;

e) la nazionalita' (per sigla automobilistica) e la data di nascita dell'associato;

f) la residenza dell'associato;

g) il codice fiscale dell'associato;

h) gli estremi del documento di riconoscimento (P=passaporto; C.ID.=carta d'identita') dell'associato.

La costituzione, la stesura e la custodia del registro di cui al comma 1 del presente articolo e' curata dalla Sede di Coordinamento Nazionale del "SOU" e sotto la responsabilita' del Coordinatore Nazionale.

 

- Articolo 15 - PRESIDENTE E VICE PRESIDENTE ONORARI A VITA

a) Il Presidente e Vice Presidente Onorario a vita, nelle persone di Mario Guerrasio e Sergio Cella, sono figure una-tantum a beneficio di questi sostenitori, quali ideatore-promotore e collaboratore del "Progetto lavoro per Disoccupati Forzati Quarantenni e Cinquantenni" assorbito e formalmente facente parte integrante e sostanziale del "SOU". Essi sono associati Sostenitori e non hanno nessuna funzione operativa nel "SOU", sia per quanto riguarda l'Organo Deliberante (Assemblea degli Associati -Aderenti e Sostenitori-) che quello Esecutivo (Organo Direttivo), hanno il diritto-dovere, comunque, in caso di problematiche sorte all'interno degli Organi Deliberante ed Esecutivo, di inviare messaggi atti alla conciliazione e con le modalita' da loro ritenute piu' consone e convincenti per il bene del sindacato.

b) In caso di mancanza del Coordinatore Sindacale Nazionale per dimissioni, per cassazione d'ufficio, morte o per altre motivazioni, per un periodo superiore a 60 giorni, il Presidente Onorario assume la direzione dell'Organo Esecutivo e convoca al piu' presto l'Assemblea degli Aderenti per la nomina di un nuovo Coordinatore Nazionale. Se la vacanza e' prima della scadenza del quadriennio di durata in carica, il Coordinatore eletto dura in carica fino alla naturale scadenza dell'intero Organo Esecutivo.

c) Nell'impossibilita' di funzionamento dell'Organo Deliberante o/e di quello Esecutivo per evidente stato di abbandono del "SOU", il Presidente Onorario, con facolta' da parte dei Fondatori associati di affiancarlo, assume, sino al ritorno alla normalita' e funzionamento naturale del "SOU", i poteri dell'Organo Deliberante e le funzioni dell'Organo Esecutivo. In tale frangente tutte le Cariche e Figure sono azzerate, rimanendo nel "SOU" solo le Qualita' di Aderente e Sostenitore.

d) Nell'impossibilita' operativa materiale del Presidente, per motivi psico-fisici o per morte, a derimere le problematiche di cui alle lettere a, b, c) del presente comma, subentra, in questo solo evento, il Vice Presidente; in caso anche di "assenza" di questi, il Direttivo ha l'obbligo di nominare all'unanimita' un Commissario Straordinario all'interno o all'esterno del "SOU", al quale spetteranno funzioni e compiti di cui alla lettera b) del presente articolo.

e) Al Presidente e Vice Presidente Onorari dello "SOU" spettano tutti quegli altri diritti e funzioni previste nel presente Statuto.

 

- Articolo 16 - IL COORDINATORE E IL VICE COORDINATORE NAZIONALE

Queste prime cariche all'interno del direttivo vengono:

a) elette dall'assemblea con votazione a scheda segreta e a maggioranza assoluta (ad eccezione del primo quadriennio, in quanto nominate dai fondatori nell'atto costitutivo);

b) sono ricoperte da Aderenti o Sostenitori.

c) sono soggette alle stesse incompatibilita' e requisiti previsti nel presente Statuto per la qualita' di Aderente e Sostenitore, e ad ogni altra normativa compatibile con il presente comma;

d) restano in carica quattro anni e sono rieleggibili;

Il Coordinatore Nazionale, fuori dall'adunanza Assembleare degli Aderenti e Sostenitori e dalla collegialita' del Direttivo, e' unico Titolare di tutta la Politica Sindacale Nazionale del "SOU", nonche' d'ogni operativita' amministrativa operata da chicchessia; i Referenti Nazionali e Locali sono sottoposti al suo coordinamento laddove occorra per la politica sindacale nazionale e provvedimenti d'interesse dell'intero sindacato.

In caso di assenza o impedimento non superiori a 60 giorni del Coordinatore Nazionale, questi e' sostituito dal Vice Coordinatore Nazionale che assume tutte le funzioni del Coordinatore Nazionale, internamente ed esternamente al "SOU".

Il Coordinatore Nazionale, nel pieno delle sue funzioni operative e di presenza, puo' anche delegare la firma degli atti interni, di ordinaria e straordinaria amministrazione, al Vice Coordinatore Nazionale.

Il Vice Coordinatore Nazionale, in tutti quei casi non espressamenti previsti o disciplinati, si deve comunque attenere ad una funzione collaborativa nei confronti del Coordinatore Sindacale Nazionale.

 

- Articolo 17 - COLLEGIO DEI REVISORI

Qualora il sostentamento in generale del "SOU" non avvenga nelle forme previste dall'art. 21 del presente Statuto, ma vi provveda il "SOU" stesso con proprie risorse provenienti da quote associative e contributi vari, il controllo economico-finanziario-amministrativo-contabile del "SOU" e' affidato ad un Collegio composto da quattro revisori eletti dall'Assemblea degli Associati, i quali eleggono fra loro stessi il Presidente che, se richiesto dalla legge, deve essere iscritto all'Albo dei Revisori Contabili.

I revisori durano in carica quattro anni e possono essere rieletti.

Verificandosi vacanze prima della scadenza del quadriennio, i nuovi eletti durano in carica sino alla scadenza dello stesso quadriennio.

I revisori assistono alle sedute dell'Assemblea degli Aderenti e del Direttivo senza diritto di voto, ma possono intervenire, dare pareri e inviare relazioni; esaminano i bilanci o Rendiconti annuali, i registri delle deliberazioni di entrambi gli Organi del "SOU", gli atti giustificativi delle spese, la contabilita' quotidiana e presentano la loro relazione annuale con le conclusioni e proposte al Direttivo e all'Assemblea degli Associati ed ad ogni altro Ente previsto dalla legge come atto obbligatorio.

La carica di Revisore e' incompatibile con qualsiasi carica e figura nel "SOU".

 

- Articolo 18 - CONTRIBUTI SOCIALI DEGLI ASSOCIATI

Gli associati al "SOU" indicati dall'articolo 9, comma 1 del presente Statuto, non sono assoggettati al versamento di alcun contributo associativo.

Eventuale obbligo al pagamento di quote associative da parte degli iscritti al "SOU" deve essere deliberato dall'Assemblea degli Associati a maggioranza (meta' piu' uno degli iscritti).

La misura della quota associativa e' fissata annualmente dal Direttivo del "SOU", non e' trasmissibile per nessun motivo e non e' ripetibile.

 

- Articolo 19 - ORGANO LEGISLATIVO: ASSEMBLEA DEGLI ADERENTI E SOSTENITORI:

PARTECIPAZIONE, DELEGHE, DIRITTO DI VOTO E QUORUM NELLE ASSEMBLEE ORDINARIA E STRAORDINARIA

Ogni Aderente e Sostenitore ha il diritto-dovere di partecipare alle riunioni assembleari del "SOU", siano esse ordinarie che straordinarie, per discutere e deliberare su tutti quegli atti di competenza dell'Assemblea degli associati, in particolare sulle eventuali correzioni o modifiche dello Statuto Associativo.

L'Assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta all'anno, e comunque entro i quattro mesi successivi alla chiusura dell'esercizio sociale per l'approvazione del bilancio.

Le Assemblee straordinarie potranno tenersi anche piu' volte all'anno; possono essere convocate a richiesta sia del Coordinatore nazionale, ogni qualvolta lo ritenga opportuno, sia della maggioranza dei componenti dell'Organo Direttivo (ivi incluso il Vice Coordinatore Nazionale), sia di tanti Aderenti e Sostenitori partecipanti al "SOU" che rappresentino almeno un terzo di tutti gli associati. La richiesta di quest'ultimi richiede la forma scritta con l'elenco e firma degli associati richiedenti e relativa motivazione e ordine del giorno, pena annullamento della richiesta.

Le richieste di convocazione in via straordinaria dell'assemblea degli associati vanno indirizzate e presentate al Coordinatore Nazionale, il quale e' tenuto a convocarla obbligatoriamente entro 60 giorni dalla richiesta. In caso di adempienza da parte del Coordinatore Nazionale, l'atto di convocazione, decorso inutilmente tale termine, e' fatto direttamente dal Presidente Onorario, o in sua assenza o per involonta' di questo, dal Vice Presidente Onorario.

L'Assemblea e' Organo sovrano e, durante la sua legittima funzione e uniformandosi a quanto previsto nell'Atto Costitutivo e nello Statuto, nomina tutte le cariche e ha pieni poteri decisionali.

L'Assemblea ordinaria:

a) elegge il Coordinatore Nazionale, il Vice Coordinatore Nazionale, il Consiglio Direttivo, il Collegio dei Revisori, con deroga per il primo insediamento di tutti gli organi sindacali, nominati in occasione della fondazione (costituzione) del "SOU".

b) decide sulla politica sindacale da perseguire;

c) ha il potere di revocare o rendere esecutivi tutti gli atti posti o non posti in essere dal Coordinatore Nazionale e/o dal Direttivo.

d) delibera sull'approvazione dei bilanci con i loro allegati, e su ogni altro argomento sottoposto alla sua approvazione dal Direttivo o ad essa demandato per legge.

L'Assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e dell'atto costitutivo, sullo scioglimento dell'Associazione e su quant'altro ad essa demandato per legge o dal presente Statuto.

La convocazione dell'Assemblea e' effettuata dal Coordinatore nazionale mediante avviso-invito esposto nella Sede di Coordinamento Nazionale e nelle Unita' di Locali di Recapito Sindacale (U.L.R.S.) del "SOU", con avviso-invito trasmesso agli Aderenti e Sostenitori per via telematica, a mezzo posta ordinaria, previo telefonata, o con avviso contenuto nelle rituali circolari informative. L'avviso-invito viene comunicato agli associati 30 giorni prima della data fissata per l'adunanza. L'Associato che partecipa con passivita' alla vita del sindacato, ovvero non si attiva per quel minimo d'informazione, considerata diligenza indispensabile per partecipare alla vita del "SOU", non potra' porre reclami circa la non conoscenza delle convocazioni assembleari e quindi porre veti sulle deliberazioni o ricorrere per annullare le stesse. Le U.L.R.S. relazioneranno il comportamento di frequenza dei propri Aderenti e Sostenitori.

L'avviso e l'invito indicano gli argomenti posti all'ordine del giorno, l'ora ed il luogo della riunione e, per il caso in cui non possa deliberarsi per mancanza del numero legale, l'ora ed il luogo della riunione in seconda convocazione.

La riunione in seconda convocazione non puo' aver luogo prima che siano trascorse almeno 72 ore da quella fissata per la prima.

Sono ammesse deleghe scritte per la partecipazione e l'esercizio del voto. Ogni associato non puo' portare di piu' di 4 deleghe. Il Presidente Onorario, il Vice Presidente Onorario, il Coordinatore Nazionale, il Vice Coordinatore Nazionale, i componenti del Direttivo non possono essere portatori di deleghe. Le deleghe vanno indirizzate e consegnate al Presidente di turno dell'adunanza.

Al fine di garantire una piena sovranita' da parte degli associati privi di cariche nazionali, non hanno diritto di voto nelle Assembleee degli Aderenti e Sostenitori, tanto in quella ordinaria che straordinaria, il Presidente e Vice Presidente Onorario, il Coordinatore Nazionale, il Vice Coordinatore Nazionale e gli appartenenti al Direttivo.

L'Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, e' regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza di almeno la meta' piu' uno degli Associati partecipanti al "SOU", ed in seconda convocazione con la presenza di un quarto degli Associati.

Tutte le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta ( meta' piu' uno) dei voti.

Nelle votazioni palesi, a parita' di voto prevale il voto di chi presiede l'adunanza, nella misura di +1.

D'ogni deliberazione e' obbligatorio fare il processo verbale su apposito registro, che al termine dell'assemblea e' tenuto in custodia dal Coordinatore Sindacale Nazionale.

L'organizzazione per la votazione e nomina del presidente dell'Assemblea degli Aderenti e' diretta dal Coordinatore Nazionale o dal Vice in caso di impossibilita' di questi.

Il Presidente dell'Assemblea degli Associati e' eletto di volta in volta, previa alzata di mano da parte dei partecipanti all'Adunanza. La nomina e' fatta a maggioranza. Nei casi di parita' si ripropone la votazione sino all'ottenimento della maggioranza da parte del candidato alla presidenza assembleare. Egli deve essere scelto tassivamente fra gli stessi Associati presenti all'adunanza di persona, quindi non per delega.

Al Presidente dell'Assemblea degli Associati compete ogni funzioni inerente il normale svolgimento dell'adunanza e l'iter d'ogni votazione, puo' allontanare eventuali disturbatori, sospendere l'adunanza per motivi d'ordine, decide se ammettere alle adunanze persone non aderenti al sindacato, salvo la stampa ed ogni altro operatore inerente i media, i quali accedono su accordi presi con il Referente Nazionale Capo Ufficio stampa e Contatti Mass-Media, il quale e' tenuto a contattarli. Questi ne comunichera' la loro presenza al Presidente dell'Assemblea non appena viene nominato, che ne fara' menzione nel verbale. Vengono fatti salvi eventuali diritti dei Media ad intervenire direttamente nel sindacato e nei luoghi di riunione dello stesso, per effetto di legge.

Il Presidente dell'Assemblea sceglie il Segretario per la stesura del verbale di assemblea e nomina cinque assistenti d'assemblea per lo svolgimento d'ogni operazione assembleare. Gli stessi sottoscriveranno il verbale delle deliberazioni unitamente al segretario, apponendo le loro firme sotto a quella del Presidente di assemblea.

Il Presidente, per giustificate ragioni messe a verbale, puo' sopperire il segretario di assemblea.

Il Presidente dell'Assemblea cessa dalla sua funzione esclusivamente il giorno che il Coordinatore Nazionale o chi ne fa le veci controfirmera' e quindi rendera' esecutivo integralmente il verbale dell'assemblea da lui diretta.

Il Coordinatore Sindacale Nazionale, o chi per esso, non rendera' esecutive le deliberazioni contrarie allo Statuto sindacale ed alla legge e comunque a tutte quelle che hanno una rilevanza penale. La deliberazione non resa esecutiva verra' inoltrata al Presidente dell'Assemblea competente per essere regolarizzata. Il Coordinatore Sindacale Nazionale non puo' sindacare sulla vericidita' di quanto deliberato, che e' atto materialmente di competenza del Presidente d'assemblea.

Nei casi di normalita', le deliberazioni diventano operative dopo 30 giorni dalla delibera.

Salvi casi speciali ed urgenti, purche' ammesso dalla legge, le deliberazioni possono diventare operative subito dopo l'apposizione della firma del Coordinatore Nazionale. Per qualsiasi controversia inerente le deliberazioni e fatti salvi i provvedimenti presi dal Coordinatore Sindacale Nazionale, fa fede quanto scritto nel registro verbali delle deliberazioni assembleari degli Associati, salvo provare il contrario tramite querela di falso nei confronti del Responsabile dell'adunanza.

Nelle assemblee non si possono deliberare argomenti non posti all'ordine del giorno .

Si potranno discutere, ma non deliberare, argomenti non previsti nell'ordine del giorno, solamente una volta terminata la discussione e la deliberazione degli argomenti posti all'o.d.g. e previo parere favorevole del presidente dell'Adunnza e dei suoi collaboratori.

Il Presidente dell'Assemblea, durante le sue funzioni, e' custode, con relativa responsabilita', del registro dei verbali contenenti le deliberazioni assembleari degli Associati. Egli potra' trattenerlo limitatamente per la durata delle assemblee; al termine di queste o comunque entro le 48 ore deve riconsegnarlo all'Organo esecutivo, nella persona del Coordinatore Nazionale o di chi svolge le sue funzioni, quale unico custode permanente e responsabile per la sua integrita' davanti agli Associati e alla legge.

Non e' compito del Presidente dell'Assemblea produrre copie delle deliberazioni per essere distribuite agli Associati o a chicchessia, anche perche' le deliberazioni vanno prima vistate dal Coordinatore Nazionale per il visto di esecutivita', prima di essere poste in circolazione.

Le deliberazioni trascritte verranno rese pubbliche agli Associati con le stesse modalita' previste per gli avvisi di convocazioni delle assemblee. Gli Associati potranno, previa richiesta e pagamento delle spese, ottenere personale copia della trascrizione.

Per la trasmissione di copie delle deliberazioni a terzi, si useranno i metodi conformi agli usi o dispositivi di legge.

A tutte le assembleee partecipa di diritto, senza diritto di voto, il Presidente Onorario, che siede a fianco del Presidente dell'Assemblea degli Associati.

Alle assemblee e' presente il Direttivo al completo o un suo rappresentate, il Coordinatore Sindacale e/ o il Vice Nazionale, sempre il Referente, o chi ne fa le sue veci, che deve illustrare o rispondere a determinate materie poste all'ordine del giorno.

Le Assemblee, tanto quella ordinaria che straordinaria, sono convocate e organizzate logisticamente ed amministrativamente dal Coordinatore Nazionale e dal Direttivo, salvo quanto disposto altrimenti dal presente Statuto. Il Coordinatore Nazionale predispone altresi' gli atti occorrenti allo svolgimento e alla registrazione delle deliberazioni, che consegna al presidente di turno dell'Adunanza.

Di volta in volta, il Direttivo Sindacale fissera' la localita' ed i locali , che potranno essere anche non strutture del sindacato, ove si terranno le adunanze assembleari e non (incontri informali) degli Associati.

 

- Articolo 20 - L'ORGANO ESECUTIVO: IL DIRETTIVO

Il Direttivo dello "SOU" e' composto dal Coordinatore Nazionale, che lo convoca e lo presiede, dal Vice Coordinatore Nazionale e da quattro o piu' membri (Referenti Nazionali) fino a 7, eletti ogni 4 anni dall'Assemblea degli Associati.

Restano in carica 4 anni e sono rieleggibili.

Possono essere eletti gli associati che indifferentemente rivestano al momento della votazione la qualità di Aderente o Sostenitore.

In deroga a quanto sopra previsto, il primo Direttivo viene nominato dai costituenti del "SOU", con durata quadriennale.

Verificandosi "vacanze" per dimissioni, morte, espusione d'ufficio prima della scadenza del quadriennio, subentreranno in ordine i primi dei non eletti nella precedente votazione. Per "vacanza" superiore a 60 giorni., il Referente decade ed e' sostituito dal primo dei non eletti nella precedente votazione assembleare.

In mancanza di candidati alle funzioni di Referenti nella precedente votazione, l'Assemblea elegge nuovi Referenti Nazionali.

Ogni Referente Nazionale, su delibera del Direttivo, assumera' anche una funzione tecnica-operativa, andando a ricoprire le cariche previste nell'Organigramma del "SOU", con deroga per il primo insediamento quadriennale, in quanto le cariche vengono assegnate dai Costituenti.

Il Direttivo ha le funzioni di ordinaria e di straordinaria amministrazione, predispone ove necessitano i Bilanci o Rendiconto annuale a sensi di legge, da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea degli Associati e da produrre a terzi ai sensi di legge.

Il direttivo puo' legiferare e deliberare su tutte le materie non riservate specificatamente all'Assemblea, al Coordinatore Nazionale e ad altre figure sindacali dall'Atto Costitutivo e dallo Statuto. In particolare:

- emana i regolamenti interni;

- fissa i servizi offerti agli Aderenti;

- decide e collabora insieme al Coordinatore Sindacale:

a) sull'assetto strutturale ed organizzativo della propria struttura operativa centrale (sede);

b) sulla disciplina giuridico-amministrativava-fiscale, alla pubblicita' e politica sindacale che necessitano di una linea uniforme;

- indice congressi e manifestazioni a livello nazionale;

- divulga i propri atti e informative sul mondo del lavoro, attraverso una propria pubblicazione interna "SOU NOTIZIE", che viene inviata ai Punti U.L.R.S.;

- allestisce un proprio sito internet per la pubblicita' e informazioni sindacali del "SOU" gratuito per anni 1 e a pagamento successivamente, previa conferma da parte del "SOU".

Per la validita' delle Adunanze del Direttivo Sindacale occorre sempre la presenza della maggioranza dei suoi componenti, ivi incluso il Coordinatore nazionale.

Il Direttivo Sindacale delibera a maggioranza di voti, in caso di parita' decide il doppio voto esercitato dal solo Coordinatore Nazionale, o di chi fa le sue veci.

Fatto salvo quanto diversamente previsto nel presente Statuto e nei casi compatibili e attuabili, alle riunioni del Direttivo partecipa di diritto il Presidente Onorario a vita o il Vice Presidente Onorario a vita in sue veci, senza diritto di voto, ma con il potere di esprimere giudizi e collaborare alla stesura di programmi politico-sindacali.

 

- Articolo 21 - UBICAZIONE DELLE STRUTTURE OPERATIVE- PROPRIO SOSTENTAMENTO ED APPROVIGIONAMENTO PER IL PERSEGUIMENTO DELLA POLITICA SINDACALE DEL SOU

Come previsto dall'Atto Costitutivo, il "SOU", per la propria operativita', nazionale e locale, non opera in immobili di sua proprieta' o comproprieta', avuti in locazione, in virtu' di comodato o sotto qualsiasi altra forma, ma ha proprie domiciliazioni presso locali, privati e pubblici esercizi, degli associati, i quali liberamente li mettono a disposizione del "SOU" per la mera domiciliazione, nella fattispecie:

recapiti postale, telefonico e propagandistico e d'iscrizione, escludendo qualsiasi accesso fisico da parte degli associati e terzi a fini sindacalistici.

Il "SOU", non avendo un proprio patrimonio immobiliare o comunque disponibilita' personale di locali, ne' redditi di qualsiasi genere derivanti da contributi degli associati o di terzi, non provvede direttamente al proprio sostentamento a fronte di spese ed acquisti derivanti dal perseguimento della propria politica sindacale, quali nolo di sale ed aule, in pubblici edifici, pubblici esercizi od immobili privati, per riunioni, convegni, assemblee e campagne di adesione (iscrizioni), viaggi in treno, macchina, aereo, ristoro e pernottamento in hotel, fornitura di materiale di propaganda e di cancelleria varia, pagamento esazioni varie e tasse per affissione e distribuzione di materiale di propaganda.

Al sostentamento in generale del "SOU", ed al pagamento delle spese sopra citate, provvedono liberamente e direttamente gli associati- benefattori, che in veste personale ed a proprio nome e conto, nonche' sotto personale responsabilita' giuridica e fiscale, affrontano qualsiasi spesa per il sostentamento locale e nazionale del "SOU", affinche' questi possa portare a termine i propri scopi statutari.

Gli associati benefattori non sono tenuti a rendere il conto delle spese sostenute o giustificare agli associati gli acquisti e pagamenti da loro effettuati a beneficio del "SOU".

 

- Articolo 22 - ESERCIZIO SOCIALE

L'anno finanziario del "SOU" coincide con l'anno solare.

In tempo utile, e comunque nei termini previsti dal precedente art.19, il Direttivo deve essere convocato per la predisposizione del Bilancio Consuntivo dell'esercizio precedente e del Bilancio preventivo del successivo esercizio, da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea Ordinaria. Qualora tuttavia nell'esercizio precedente al sostentamento del "SOU" abbiano provveduto liberamente gli associati, senza coinvolgere direttamente il "SOU", il bilancio potra' essere sostituito da un relazione attestante cio', redatta dal Coordinatore Nazionale.

All'Associazione e' vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonche' fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione stessa, ad eccezione del caso in cui la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge.

L'Associazione ha l'obbligo di impegnare gli utili o avanzi di gestione nella la realizzazione delle attivita' istituzionali ovvero di qualunque altra iniziativa eventualmente esercitata.

 

- Articolo 23 - TRASFORMAZIONE

Qualora si verifichino eventuali situazioni di legge o casi giurisprudenziali o situazioni di particolare importanza o di opportunita' che pongano il "SOU" in situazione di illegittimita' o che comunque siano di particolare interesse per la salvaguardia dell'esistenza associativa o del miglior perseguimento dello scopo primario dell'associazione sindacale, il "SOU, tenendo presente la liberta' contrattuale e quindi la libera trasformabilita' dell'associazione, sancita piu' volte dalla giurisprudenza e non rientrante nella fattispecie dell'estinzione di cui all'art. 27 del C.c., applicabile anche alle associazioni non riconosciute, potra' essere trasformato in Movimento o altra organizzazione, modificandone l'attuale denominazione. Nessun cambiamento potra' essere operato sul simbolo, gli scopi, le strutture e figure operative a tutti i livelli; soltanto la denominazione dell'associazione potra' essere modificata, abrogandone la parola sindacato.

 

- Articolo 24 - SCIOGLIMENTO

Lo scioglimento dell'Associazione e' deliberato dall'Assemblea in seduta straordinaria, con la nomina di due o piu' liquidatori, se necessario, e con la delibera di devoluzione del patrimonio e del netto risultante dalla liquidazione, ove vi sia, ad altra associazione con finalita' analoghe o ai fini di pubblica utilita', sentito l'organismo di cui all'art. 3 comma 190 della Legge 23 dicembre 1996 n. 662, salvo diversa disposizione imposta dalla legge.

 

- Articolo 25 -

Il Sodalizio si adegua per quanto di competenza a interesse, alle normative fiscali del D.Lgs. n. 460/1997 e successive modificazioni e integrazioni proprie delle "associazioni non riconosciute"; esse sono: democraticità del sodalizio; divieto di distribuire in qualsiasi forma utili o avanzi di gestione; devoluzione del patrimonio dell'associazione in caso di scioglimento, a un ente con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità; attribuzione del diritto di voto a tutti gli associati maggiorenni; obbligo di redigere e approvare ogni anno un rendiconto economico-finanziario; libera eleggibilità degli organi amministrativi, sovranità della Assemblea degli Associati e la pubblicità delle convocazioni assembleari e delle relative deliberazioni; divieto di trasferire ad altri la posizione di associato, salvo che nel caso di successione a causa si morte.

Atti e azioni portati a compimento dagli associati con cariche e funzioni operative devono sempre essere esplicati, pena nullita' degli atti stessi e personale responsabilita' civile e penale, ai sensi dell'Atto Costitutivo e dello Statuto Associativo e di ogni disposizione di legge e regolamento in materia.

Per tutto quanto non previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle norme del Codice civile e le leggi in materia.